Il CONVEGNO EQ(CS)^ 2 – 2014 di TORINO

0

“Eccellenza nella qualità, controllo statistico e customer satisfaction”

Promosso e organizzato da ASA, AICQ, AISS, ASSIRM, ASVSA, Fondazione “Franca e Diego De Castro”, SIS, Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, si è svolto a Torino, nel Campus Universitario Luigi Einaudi, dal 17 al 20/9/2014 , il Convegno: «Eccellenza nella qualità, controllo statistico e customer satisfaction».
I Comitati scientifico e organizzativo, che hanno lavorato per circa un anno, sono composti da alcuni tra i più autorevoli rappresentanti della Scienza statistica e delle sue applicazioni oggi operanti in Italia (e non solo).
Il Comitato Scientifico: Luigi Fabbris, ASA e Università di Padova, Italia – Coordinatore; Alessandro Amadori, Assirm, Italia; Rossella Berni, Università di Firenze; Egidio Cascini, AICQ, Italia; Paolo Citti, AISS e Università Guglielmo Marconi; Shirley Coleman, ENBIS, Università di Newcastle, Gran Bretagna; Corrado Crocetta, SIS, Italia; B. Vittorio Frosini, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Ron Kenett, KPA, Israele e Università di Torino; Fabrizio Ruggeri, CNR, Italia; Germana Scepi, Università Federico II, Napoli; Amalia Vanacore, Università Federico II, Napoli; Angelo Zanella, ASA, Italia.

Il Comitato locale: Grazia Vicario, Politecnico di Torino – Coordinatore; Luigi Bollani, Università di Torino; Paolo Chirico, Università di Torino; Roberto Corradetti, Fondazione “Franca e Diego De Castro”, Italia; Alessandra Durio, Università di Torino; Roberto Fontana, Politecnico di Torino; Maurizio Galetto, Politecnico di Torino; Anna Lo Presti, Università di Torino; Mario Montinaro, Università di Torino; Giovanna Nicolini, Università di Milano; Pier Franco Rivolo, AICQ, Italia.

Coloro che non hanno potuto partecipare possono facilmente dedurre il livello scientifico della manifestazione anche soltanto in base a questi nomi. Ad AICQ e AISS è stato riservato l’onore di aprire i lavori, con una prima sessione plenaria, Sistemi informativi per il controllo e l’eccellenza, presieduta dal sottoscritto, con due relazioni, la prima di Angelo Zanella e Egidio Cascini, (speaker Zanella), la seconda di Paolo Citti, entrambe focalizzate sugli aspetti quantitativi della qualità reale. AICQ, ha, inoltre, fornito altri due contributi, con due lavori di Egidio Cascini, il primo nell’ambito della qualità delle previsioni, il secondo in quello delle misure, con la presentazione e la dimostrazione di un nuovo teorema, che dovrebbe essere inserito in modo obbligatorio in qualsiasi corso di metrologia. Rinviando a “Google”, per ricavare i dettagli della manifestazione, digitando semplicemente EQ(CS)^2-2014, si ritiene opportuno, concludere con qualche riflessione, che incoraggi i Soci AICQ a rivolgersi con maggiore fiducia e frequenza all’Associazione, per quanto attiene ai temi quantitativi e alla qualità reale. Dai temi trattati complessivamente nella manifestazione è, infatti, emerso chiaramente: 1) la indispensabilità di questi metodi, per poter realizzare, in qualsiasi tipo di impresa, un livello di qualità di eccellenza ed una reale innovazione; 2) la indispensabilità di competenze specifiche per poter rendere applicabili con profitto questi metodi; 3) la convenienza reciproca per impresa e accademia di lavoro comune. AICQ, la cui strategia nei primi tempi dalla sua fondazione era coincidente con quella derivante da questi punti, dopo un periodo di tempo, tuttora in atto, in cui sono prevalenti gli aspetti sistemici (cito le ISO 9000, per tutti) e/o della Qualità totale, perché tuttora estremamente validi, sta riproponendo, in questi ultimissimi anni, e si sente di riproporre, per il tramite del suo Comitato Metodi Statistici, con maggior vigore, dopo questo evento, in parallelo ai sistemi, la strada iniziale, che, oggi, rispetto al passato è stata arricchita da numerosissimi nuovi metodi, così come le iniziali ISO 9000 sono state affiancate da numerosissime altre norme; è tempo, per le imprese, di dare un’occhiata alla nuova autostrada, costruita sul viottolo iniziale della media, deviazione standard, ecc., e di evitare l’errore fatale di continuare a percorrere questo viottolo invece di imboccare l’autostrada oggi disponibile!

Alberto Andreani

Presidente Comitato metodi Statistici AICQ
Share.

Comments are closed.